CHI SIAMO

Gli spazi e la galleria

 

La Labs Gallery opera sul territorio Bolognese dall’ottobre 2014, quando si presentava alla città con una mostra curata da Marco Meneguzo, un’indagine ferrea sulla pittura analitica italiana degli anni Settanta.

Sin dai suoi esordi lo spazio nasce come luogo dedicato alla ricerca e alla sperimentazione, sempre attento al dialogo che intercorre tra l’arte storicizzata e la contemporaneità. Come per la storia del suo spazio, istituzione storica presente sul territorio da quasi 700 anni, così anche la galleria fa della storia, in questo caso dell’arte, un elemento imprescindibile alla ricerca e alla proposta di talenti emergenti. 

Sita al 38 di Via Santo Stefano, al piano terreno, appare magnificente per eleganza e discrezione. Superato l’androne d’ingresso, infatti, si rimane piacevolmente affascinati dalla singolarità della struttura: un’unica sala espositiva dalle alte pareti che celano una storia secolare, risalente al XIII secolo, quando, al posto dell’attuale galleria, sorgeva una piccola chiesa, aspetto ancora riscontrabile nel complesso della struttura.

Una saletta video all’ingresso e una sala amministrativa (un tempo sacrestia) completano lo spazio. Sebbene la galleria possa apparire giovane, la passione e la costante ricerca ne hanno fatto, sin da subito, un polo imprescindibile sul panorama artistico bolognese.

La galleria si avvale di curatori di calibro nazionale e internazionale, favorisce un dialogo costante con le novità nascenti sul territorio attraverso la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna e avvalora la ricerca tramite la pubblicazione di volumi relativi alle mostre organizzate.

Sei secoli di storia: da Chiesa a Galleria

L’ ospitale di San Biagio, anche conosciuto come ospitale di Santa Maria dei Servi era un edificio che sorgeva in s. Stefano, davanti l’imbocco di via Cartoleria dove rimase fino al 28 luglio del 1798 data in cui cessò di esistere la compagnia dei Servi che l'aveva creato. Il complesso fu edificato attorno all'anno 1347, ma dall’archivio della compagnia che lo governava, si deduce che il nucleo originario fosse più vecchio :” "Hoc opus inceptum fuit anno 1200 ad laudem et gloriam Dei omnipotentis, et Beata Mariae Virginis ac Divi Alexi".

Annessa all' edificio dell'ospitale di San Biagio sorgeva la Chiesa di S. Maria della Ceriola o di Castel de' Britti, l’attuale Labs Gallery. L'ospitale era di fatto specializzato nella cura dei malati acuti, cioé di coloro che si trovavano all’improvviso in pericolo di morte compresi i condannati alla pena capitale, ma svolgeva anche il servizio di ricezione dei pellegrini, tra i quali si ricorda il più noto, ovvero Francesco Saverio che proprio qui acquistò nella prima metà del '500, la fama di predicatore e di consolatore di malati e di carcerati.

La chiesa dell' ospedale di San Biagio, o di Santa Maria dei Servi, fu rimodernata nell'anno 1792, ed abbellita quanto poteva permetterlo la sua forma e situazione. 

La Compagnia dei Servi cessò dunque di esistere nel1798 e a cominciare dal 1816, si effettuarono conversioni d’uso di tutti gli adiacenti edifici religiosi soppressi. 

Nel 1831 molti edifici, come il convento di s. Maria dei Servi, vennero trasformati in abitazioni private o militari ;fù così che nello stabile che aveva ospitato l’ospedale di San Biagio e la chiesa di Santa Maria di Castel de Britti venne allestita a partire dal 1815 la Locanda della Pace dove nel Maggio 1827 dimorò Leopardi.

Umberto Traversari 1987-2018©

MODULO DI CONTATTO

Via Santo Stefano, 38 

40125 - Bologna, Italia

T.  +39 051 3512448

Cel. +39 348 9325473

info@labsgallery.it

  • Facebook
  • Instagram

Orari di Galleria

Mar. - Ven.: 15:30 - 19:00

Sab.: 09:30 - 12:00

Labs Gallery Arte Contemporanea di Umberto Alessandro Luppi. P.Iva 04464850405. Sito a cura di ©Giovanni Avolio