GRETA SCHÖDL

b. 1929, Hollabrunn, Austria

Vive e lavora a Bologna, IT

Mostre

MULTIFORMS

27 giugno - 26 settembre 2020

PARTITURE ILLEGGIBILI

14 dicembre 2019 - 22 febbraio 2020

Greta_Schödl,_Untitled_(from_Vibrations_Series),_Indian_ink_on_paper,_85x114__(2)_cm,_197

Greta Schödl nasce a Hollabrunn in Austria nel 1929, vive e lavora a Bologna.

Studia all’Accademia delle Arti Applicate di Vienna, nel 1953 vince l’Akademiepreis, il premio come migliore studente dell’Accademia.

Attiva dagli anni '60, Schödl ha trascorso gli ultimi sei decenni a onorare un linguaggio visivo unico attraverso una gamma di composizioni mitiche. Il suo lavoro incorpora lettere e simboli, ripetuti ossessivamente fino a renderli astratti. Forme geometriche e segni decisi si intrecciano con le parole, illuminate con foglia d'oro o ricamate con filo, e fuse su diverse superfici: carta fatta a mano, libri, lettere personali, mappe e oggetti familiari spesso legati alla casa.

 

Attraverso la combinazione di rappresentazione linguistica e visiva, Schödl cancella il significato originale delle parole e degli oggetti che usa impregnandoli di un nuovo significato. Il suo lavoro sfida i costrutti sociali del linguaggio e suggerisce forme alternative di espressione e interpretazione.